Italiano English Deutsch
PRENOTA IL TUO SOGGIORNO
PER TIPOLOGIA
PER LOCALITÀ
MAPPA INTERATTIVA
AGRITURISMI
HOTEL
BED & BREAKFAST
CANTINE
RISTORAZIONE
PRODUTTORI DI OLIO
ARTIGIANATO E
AZIENDE AGRICOLE
SERVIZI TURISTICI
Umbria
HOME PAGE » EVENTI » CANTINE APERTE 2019

12/05/2019
Cantine Aperte 2019


SABATO 25 E DOMENICA 26 MAGGIO

IL TEMA 2019 IN UMBRIA SARA' : "L'EVOLUZIONE"
ALL’INSEGNA DELLA QUALITA’ E DELLA SOSTENIBILITA’


In Umbria l’appuntamento clou del Movimento Turismo del Vino Umbria anche per il 2019 si prospetta ricco di iniziative per gli wine lovers più attenti e desiderosi di vivere una vera e propria esperienza di qualità nel territorio regionale.

COME ATTUARE “L’EVOLUZIONE” : TUTTO PARTE DALLA CONSAPEVOLEZZA..bere bene, rispettare il vino, la terra e il lavoro dei produttori.

Al via l’edizione numero 27 di Cantine Aperte, che si terrà sabato 25 e domenica 26 maggio. Le cantine apriranno le porte agli wine lovers, con un’edizione tutta rinnovata, all’insegna della qualità dell’offerta e della sostenibilità ambientale.

Obiettivo delle cantine aperte umbre è, infatti, proprio quello di proporre al pubblico una vera e propria esperienza sul territorio regionale, in grado di far conoscere e apprezzare a pieno la produzione enologica locale.

Incontri a tema, pranzi e cene a base di piatti della tradizione umbra e degustazioni guidate dagli esperti delle cantine, in ambienti riservati e accoglienti, saranno l’occasione per lasciarsi coccolare dalla perfetta ospitalità delle cantine umbre e per godere al massimo dell’enogastronomia tipica più elevata.

A sottolineare ancora meglio l’importanza che il Movimento regionale e le cantine attribuiscono alla qualità non solo del vino, ma anche dell’accoglienza e del servizio offerto al turista del vino, nonché alla preservazione del paesaggio, l’edizione 2019 di Cantine Aperte in Umbria sarà completamente “sostenibile” anche nell’uso dei materiali di consumo che rispettino l’ambiente.

“Abbiamo voluto porre ancora di più l’accento sulla qualità - ha spiegato Filippo Antonelli, Presidente del Movimento Turismo del Vino dell’Umbria - con l’idea di incentivare il diffondersi di una cultura del vino legata agli aspetti produttivi, al rapporto con il produttore, alla promozione del territorio e delle sue eccellenze, che dia il giusto valore a quello che si ha nel bicchiere. Grazie all’opportunità di confronto diretto con il produttore e gli esperti della cantina, -ha aggiunto- così come di partecipazione ai momenti degustativi che sono vere e proprie occasioni di conoscenza della storia e delle tradizioni del territorio, il pubblico può imparare e apprezzare meglio tutto ciò che riguarda il vino, il che significa poi anche berlo al meglio, gustandolo senza eccessi.”

Per quanto riguarda la messa al bando della plastica in occasione dell’evento, il presidente Antonelli ha aggiunto: “Il disciplinare di cui il Movimento si è dotato ormai da qualche anno per l’accoglienza all’enoturista prevedeva già il non utilizzo dei bicchieri di plastica per il vino, ma anche in virtù della nuova legge sull’enoturismo, abbiamo voluto una manifestazione completamente sostenibile per dare un segnale forte rispetto alla nostra idea di un mondo non “mordi e fuggi”, ma anzi da gustare a pieno e con la dovuta calma.”

Tante le iniziative previste nelle cantine della Strada del Sagrantino a partire da Sabato 25 maggio tornerà, come ormai è tradizione, la tanto attesa cena "A Tavola col Vignaiolo" in alcune delle cantine aderenti, mentre domenica 26, per l’intera giornata, ogni cantina proporrà un ricco calendario di appuntamenti.

Si rinnova anche per il 2019 la partnership di MTV Umbria con AIRC per contribuire a finanziare la ricerca contro il cancro. Volontari dell’associazione saranno presenti nelle cantine aderenti per promuovere, attraverso l’acquisto del calice e della tasca portabicchiere personalizzata, la raccolta fondi e per fornire tutte le informazioni su Airc e sulle sue attività.

Per il secondo anno consecutivo, inoltre, le cantine della regione apriranno le proprie porte anche agli amici a quattro zampe, ai quali sarà riservata un’accoglienza coi fiocchi in appositi spazi.

Con lo slogan Le Cantine Aperte siamo noi! e l’apposito marchio di riconoscimento, le cantine socie del Movimento Turismo del Vino che aderiscono all’iniziativa invitato i turisti del vino a diffidare dalle imitazioni, ricordando che l’associazione si è dotata già da tempo di un vero e proprio disciplinare dell’accoglienza e che Cantine Aperte è un marchio registrato di proprietà del Movimento.

Partner di Cantine Aperte 2019 sono Bcc Spello e Bettona, CentroStampa2/Centro Moduli, ICON e Federalberghi Umbria.


Le cantine della Strada del Sagrantino aderenti saranno:

Antonelli - Sabato "A cena con il Vignaiolo" e apertura sabato e domenica

Arnaldo Caprai - aperto sabato e domenica

Benedetti & Grigi - aperto solo domenica

Di Filippo - aperto sabato e domenica

Dionigi - aperto sabato e domenica

Fattoria Colleallodole di Miliziade Antano - Sabato "A cena con il Vignaiolo" e apertura solo domenica

Fongoli - Sabato "A cena con il Vignaiolo" e apertura sabato e domenica

La Veneranda - aperto sabato e domenica

Le Cimate - aperto solo domenica

Lungarotti Chiara - aperto sabato e domenica

Perticaia - Sabato "A cena con il Vignaiolo" e apertura sabato e domenica

Scacciadiavoli - aperto solo domenica

Tenuta Castelbuono - aperto solo domenica


Terre de La Custodia - aperto sabato e domenica

Vignabaldo Group - aperto solo domenica






SCARICA QUI LA BROCHURE (FRONTE)

SCARICA QUI LA BROCHURE (RETRO)


PACCHETTI TURISTICI E OFFERTE
Iscriviti alla Newsletter
Indirizzo e-Mail
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali (informativa sulla privacy)
News
Al momento non ci sono news disponibili
Eventi del comprensorio
Un turismo esperienziale a tutto tondo che significa enogastronomia, percorsi naturalistici e artistici alla scoperta di un territorio, tutto sul filo...
Al via la nuova edizione di “Montefalco nel bicchiere”.
Anche quest’anno il Consorzio Tutela Vini Montefalco riprend...
A partire dal 14 Aprile, al Museo San Francesco Montefalco