Italiano English Deutsch
PRENOTA IL TUO SOGGIORNO
PER TIPOLOGIA
PER LOCALITÀ
MAPPA INTERATTIVA
AGRITURISMI
HOTEL
BED & BREAKFAST
CANTINE
RISTORAZIONE
PRODUTTORI DI OLIO
ARTIGIANATO E
AZIENDE AGRICOLE
SERVIZI TURISTICI
Umbria
HOME PAGE » EVENTI » IN CHARTIS MEVANIAE 2011

30/12/2011
IN CHARTIS MEVANIAE 2011


Bevagna (PG), Museo Civico 30 dicembre 2011 - 29 gennaio 2012
Inaugurazione: venerdì 30 dicembre 2011, ore 17.00


Il Nodo che congiunge, il Nodo che Imprigiona, quello che slega le navi e fa solcare mari, quello che poi, sciogliendosi intrecciato ad altri diviene vela che col vento delle idee infine rende liberi.

“In Chartis” ha ormai una tradizione e un’esperienza espositiva tale da consentire qualche riflessione di più sulla sua diramazione nel tempo e nello spazio dei significati culturali che l’Umbria chiede a una manifestazione artistica siffatta, che ha puntato tutto del suo futuro sulla profonda identificazione con la carta bambagina e sulla possibile sua circolazione nel modo di fare arte e di recepire arte, oggi che una marcata indifferenza allontana soprattutto le giovani generazioni dalle proposte estetiche più innovative. Un insieme di questioni, dunque, che, negli anni, si sono intersecate le une con le altre, dando vita a ottime mostre e anche, però, a talune problematicità di fondo. Su questo “nodo” culturale, opportunamente, a partire da quest’anno si vuole cominciare a riflettere, ispezionandone tutte le possibili valenze, mettendo allo scoperto i nervi dolenti, prendendo il termine “nodo” in tutte le accezioni. Fino, sembra di capire dalle intenzioni progettuali nelle quali si conferma l’apporto di Alberto D’Atanasio, a prendere il “nodo” anche come “snodo”, punto critico rispetto al quale non si può rimanere inerti, ma bisogna avanzare, con passi non affrettati, misurati, semmai, sul tempo storico della città di Bevagna, sulle sue lontananze epocali e sulla conservazione attuale di una precisa fisionomia culturale e turistica. Non a caso, probabilmente, l’evoluzione del “nodo” di “In Chartis” cade nel momento in cui la nuova amministrazione – in questo proseguendo nelle realizzazioni delle precedenti – ha deciso di dare un nuovo impulso alla mostra e ai suoi riferimenti culturali. Così, peraltro, viene in luce il dinamismo progettuale che contraddistingue Bevagna, se è vero che la formula di “In Chartis” è sempre stata tale da mostrare, anno per anno, un lavoro critico, evolutivo, sulle sue premesse, oltre che dimostrativo di un equilibrio raggiunto fra il sostrato della carta e la “scrittura” degli artisti. Il rapporto che si istituisce con Venezia e la Biennale permette di avere a Bevagna un ventaglio di artisti che arricchisce notevolmente la densità della proposta “nodale”. E convince, in questa direzione, che il legame fra l’antica cittadina umbra e la cosmopolita Venezia sia cercato non solo nella formalità di ciò che è attuale, ma nella radicalità di una storia che, per vie non eclatanti ma, in ogni caso, esistite, ha potuto congiungere realtà economiche e politiche così distanti. Il “nodo”, dunque, si dipana in un prodotto e lo “snodo” siamo noi stessi che percorreremo la mostra per proiettarla ancora più avanti.

Scarica l'invito »

Marco Vinicio Guasticchi
Presidente della Provincia di Perugia

Donatella Porzi
Assessore alle Attività Culturali

Informazioni
Museo Civico di Bevagna
corso Matteotti, 70
tel/fax 0742.360031
bevagna@sistemamuseo.it

PACCHETTI TURISTICI E OFFERTE
Iscriviti alla Newsletter
Indirizzo e-Mail
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali (informativa sulla privacy)
News
Al momento non ci sono news disponibili
Eventi del comprensorio
Nona edizione del challenge fotografico “Colori d’Autunno, il foliage della vite del Sagrantino” 

DAL 1 ...
Progetto promosso dall’associazione La Strada del Sagrantino per reagire all’emergenza: 
A NATALE SI ESALTA LA FILIERA LOC...