Italiano English Deutsch
PRENOTA IL TUO SOGGIORNO
PER TIPOLOGIA
PER LOCALITÀ
MAPPA INTERATTIVA
AGRITURISMI
HOTEL
BED & BREAKFAST
CANTINE
RISTORAZIONE
PRODUTTORI DI OLIO
AZ. AGRICOLE, ARTIGIANALI, TURISTICHE
SERVIZI TURISTICI
Umbria
HOME PAGE » MAPPA INTERATTIVA » Castel Ritaldi

Castel Ritaldi

06044 Castel Ritaldi PG

Sorto probabilmente come pagus romano, lungo il percorso che da Spoleto porta a Montefalco, Castel Ritaldi, prende il nome dallo splendido castello. Insieme ai borghi medievali di Colle del Marchese e Castel San Giovanni faceva parte di un territorio denominato "Normandia". Qui nel XI secolo normalmente risiedeva un visconte il quale esercitava poteri amministrativi su questo territorio che comprendeva numerosi Castella di cui alcuni tuttora abitati, altri parzialmente in rovina. Verso la fine del XII secolo il castello fu distrutto causa delle guerre che videro contrapposti il potere imperiale e quello della Chiesa, ma nel 1213 era interamente ricostruito.

Nel 1360 il cardinale Albornoz prese il castello e lo munì di forti mura, quelle che ancora restano, quasi intatte, con le torri esterne quadrangolari, le feritoie e le buche da bombarda. Dopo il XIV secolo, all\'interno degli alti bastioni si formò il paesino con le sue vie strette. La case medievali, in pietra calcare, hanno porte e finestre con arco tondo e acuto. Nel 1499 Castel Ritaldi vide la visita di Lucrezia Borgia, all\'epoca governatrice di Spoleto che così volle sottolineare la lealtà del castello. Agli inizi del 1600 prese vigore, con la coltivazione dell\'olivo, la vita agricola. Numerosi casali, tutti collegati tra loro da una rete di stradine, sorsero in quel periodo e recano, ancora oggi, impressa in qualche elemento dell\'edificio, la targa con la data.

Centro agricolo situato nella piana di Spoleto, con varie aziende artigiane come mulini ed oleifici, a 304 ,.s.l.m con 2800 abitanti per una estensione territoriale di 22kmq. Sorge in cima alla collina di Scigliano, ai piedi dei Monti Martani che da destra e da sinistra lo circondano ad emiciclo e domina un territorio ancora in gran parte agricolo con boschi e suggestivi declivi collinari attraversati da stradine percorribili a piedi, a cavallo o in bicicletta. Il castello, ben conservato, è un perfetto rettangolo incluso in un sistema circolare, la facciata è caratterizzata a sinistra da una torre circolare e a destra da una torre quadrangolare. Insieme chiudono l\'anfiteatro formato dalle mura rientranti che si affacciano sulla piazza del paese dove si trova la chiesa si San Nicola con affreschi attribuibili allo Spagna o al Melanzio. Il portale con teste di serafini è del 1846. Davanti al Palazzo Comunale il monumento al Capitano Leopoldo Eleuteri, 10° asso della squadriglia Baracca della Prima Guerra Mondiale.

Da visitare: La Chiesa Parrocchiale di Santa Marina, la Chiesa di San Nicola, la Pieve di S.Gregorio, i castelli di: Castel Ritaldi, Torre Grosso (XIII sec), Francocci e Marzolini (XIV sec).
PACCHETTI TURISTICI E OFFERTE
Iscriviti alla Newsletter
Indirizzo e-Mail
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali (informativa sulla privacy)
News
Obblighi informativi per le erogazioni pubbliche: gli aiuti di Stato e gli aiuti d...
Progetto de La Strada del Sagrantino che valorizza gli attrattori culturali attrav...
Eventi del comprensorio

Anche quest’anno il Consorzio Tutela Vini Mont...

Marzo - Aprile - Maggio - Giugno 2022

Il sole torna a scaldare la Strada del Sagrantino e Bevagna festeggia l’ar...
Dall' 8 luglio al 20 Novembre 2022 il ricco calendario di esperienze da vivere nei territori de La Strada del Sagrantino: 22 weekend...