Italiano English Deutsch
PRENOTA IL TUO SOGGIORNO
PER TIPOLOGIA
PER LOCALITÀ
MAPPA INTERATTIVA
AGRITURISMI
HOTEL
BED & BREAKFAST
CANTINE
RISTORAZIONE
PRODUTTORI DI OLIO
ARTIGIANATO E
AZIENDE AGRICOLE
SERVIZI TURISTICI
Umbria
HOME PAGE » Bevagna » Tenuta Castelbuono

Tenuta Castelbuono

Vocabolo Castellaccio, 9 - 06031 Bevagna (Perugia)

Tel. +39 0742 36 16 70

Fax 

www.tenutelunelli.it

carapace@tenutelunelli.it

La Tenuta Castelbuono, 30 ettari nei comuni di Bevagna e Montefalco, rientra nell’ambizioso progetto della famiglia Lunelli, da tre generazioni alla guida delle Cantine Ferrari, di creare in alcune tenute in Italia vini che condividano con Ferrari la tensione all’eccellenza e il legame con il proprio territorio. Affascinati da una terra antica e mistica come l’Umbria e da un vino di grande potenza e longevità quale il Sagrantino, i Lunelli acquisirono i terreni nel 2001. I primi sforzi si rivolsero ai vigneti, con nuovi impianti e la valorizzazione di quelli esistenti, ora tutti in conversione al biologico. Nel 2003 vide la luce il Sagrantino, cui seguì, l’anno successivo, il Montefalco Rosso.

Il "Carapace" - questo il nome della cantina - è stato realizzato da uno dei maggiori artisti contemporanei, Arnaldo Pomodoro, ed è un’opera unica, la prima scultura al mondo nella quale si vive e si lavora.

In virtù di una vecchia e solida amicizia con Arnaldo Pomodoro, la famiglia Lunelli propose a lui di realizzare una nuova cantina. Il Maestro, le cui opere spiccano in luoghi simbolo del mondo, accettò con entusiasmo di sfidare il confine fra scultura e architettura e dopo il primo sopralluogo, aveva già immaginato il progetto. "Ho avuto l’idea di una forma che ricorda la tartaruga - racconta Pomodoro -, simbolo di stabilità e longevità che, con il suo carapace, rappresenta l’unione tra terra e cielo". La cantina si offre infatti allo sguardo come una grande cupola ricoperta di rame, incisa esternamente da crepe che ricordano i solchi della terra e internamente dai segni che sono l’inconfondibile cifra artistica di Arnaldo Pomodoro. Un elemento scultoreo a forma di dardo di colore rosso che si conficca nel terreno sottolinea l’opera nel paesaggio.

Si impreziosisce così l’inestimabile patrimonio artistico dell’Umbria, e si propone un luogo nuovo in cui l’originale dialogo fra arte, vino e natura contribuisce alla valorizzazione di quello straordinario vitigno che è il Sagrantino, un vino legato, come pochi altri, in maniera indissolubile al suo territorio.

» Guarda il video della tenuta

Orari di visita:
dal martedì al venerdì 10-13 e 15,30-18,30;
sabato e domenica 10-13 e 14,30-19,30
È gradita la prenotazione presso i contatti riportati in questa scheda.
Di norma, le visite vengono effettuate una volta all’ora a partire dalle 10,30 e la visita abbinata alla degustazione dura circa 40 minuti.
PACCHETTI TURISTICI E OFFERTE
Iscriviti alla Newsletter
Indirizzo e-Mail
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali (informativa sulla privacy)
News
Al momento non ci sono news disponibili
Eventi del comprensorio
Dal prossimo giovedi 28 giugno, nuovo, imperdibile appuntamento per gli amanti del Sagrantino e dell'arte umbra.

Si tratta di una n...
A PIEDI E IN BICI TRA TERRITORI E VINI D’ECCELLENZA
Otto appuntamenti per un turismo slow dal 20 maggio al 27 ottobre
&nb...
Sta per partire la terza edizione della "SAGRANTINO CUP"

Si t...